Agopuntura

green flower

Che cos'è l'agopuntura?
E’ una pratica terapeutica di antichissima origine, già in uso nella medicina cinese nel 2700 a. C., che consiste nell'introduzione di sottilissimi aghi sterili in alcuni punti ben precisi del corpo, chiamati appunto punti di agopuntura. La spiegazione tradizionale del funzionamento dell’agopuntura si basa sulla teoria che l’energia vitale di una persona, il Qi, scorre attraverso il corpo umano lungo linee specifiche, i “canali energetici” e  la malattia pertanto e'  causata dall’interruzione del flusso energetico. Con l'agopuntura si ripristina l'equilibrio energetico stimolando con gli aghi alcuni dei circa 400 punti, posti lungo i 14 canali energetici attraverso cui fluisce l'energia vitale e che corrispondono, per ogni lato, agli organi e ai visceri. Alla base dell’efficacia dell’agopuntura ci sarebbe il rilascio di endorfine (oppioidi endogeni), sostanze con azione analgesica prodotte dal corpo, favorito dall’inserimento dell’ago in profondità nella cute.

Cosa si può curare con l’agopuntura?
In generale possiamo intervenire con l'agopuntura in quasi tutti i settori della medicina generale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto la validità dell’agopuntura e ha stilato un elenco delle malattie in cui vi e’ una sicura efficacia terapeutica.
E’ comunemente utilizzata per il trattamento di:

  • dolori cervicali, lombari, lombosciatalgie, dolori del ginocchio, del gomito e della spalla, su base infiammatoria o traumatica,
  • contusioni, distorsioni, stiramenti muscolari, tendiniti acute e croniche, pubalgie
  • cefalea
  • buoni risultati si ottengono anche in caso di alcune patologie respiratorie quali riniti e sinusiti, asma allergico, bronchiti croniche, asma bronchiale
  • disturbi ginecologici: dolori mestruali (dismenorree), disturbi della menopausa.
  • puo' essere utile anche in alcuni disturbi da stress, stati d'ansia, nervosismo e agitazione,  disturbi del sonno,
  • disturbi gastrointestinali (coliti, gastriti, diarrea, stitichezza)
  • turbe della sessualità maschile e femminile: impotenza, eiaculazione precoce, anorgasmia, ipoeccitabilità
  • tabagismo, trattamento coadiuvante nell’obesità
  • trattamenti di anestesia per estrazioni dentarie
  • terapia del dolore da herpes zoster.

Come si pratica l'agopuntura?
L'agopuntura è un atto medico e, come tale, può essere praticata soltanto da medici abilitati. L'infissione dell'ago è essenzialmente indolore, in alcuni casi può provocare un leggero fastidio nelle zone più infiammate, innervate o dotate di minor tessuto sottocutaneo, come le dita delle mani. Gli aghi rimangono poi infissi in media 20-30 minuti, durante i quali non si avverte alcuna sensazione di dolore, se non una leggera sensazione di calore o di prurito in corrispondenza degli aghi. La cadenza delle sedute varia in rapporto alla patologia e alla sua gravita' ed e' comunque valutata dal medico. Nelle affezioni croniche e' necessario eseguire cicli stagionali di mantenimento per stabilizzare il risultato conseguito.  
Quali sono i vantaggi dell'agopuntura ?
Uno dei vantaggi dell’agopuntura consiste nel non dover assumere farmaci o almeno nel ridurne i dosaggi: infatti non bisogna dimenticare che in Occidente una buona parte delle malattie derivano dall'uso e abuso dei farmaci. Basti pensare, ad esempio, alla possibilità di poter risolvere molti dolori articolari senza ricorrere agli antinfiammatori che, specie nei soggetti ulcerosi o gastritici, sono molto pericolosi oppure alla riduzione dell’uso di farmaci ansiolitici o sonniferi.
I vantaggi dell' agopuntura consistono inoltre nella mancanza di effetti collaterali e nel costo relativamente contenuto. Infine l’agopuntura svolge un importante ruolo preventivo, in quanto la diagnosi energetica ci permette non solo una diagnosi precoce delle patologie, ma soprattutto di prevenirne l'insorgenza.

Dr. Giuseppe Zorza
Medico Chirurgo
Per informazioni, è possibile contattare direttamente il n. 327 6156434

 

 green