Idrocolonterapia

green flower

Cos'è l'idrocolonterapia?
E' una forma di lavaggio intestinale che si avvale di apparecchiature modernissime e sicure. Oltre a curare i disturbi dell'apparato digerente e dell'intestino, purifica l'intero organismo. L'idroncolonterapia ha lo scopo di mantenere pulito e in perfetto stato il tratto intestinale, stimolare la peristalsi e riportare in equilibrio la flora batterica. L'effetto diluente dell'acqua introdotta e la stimolazione che si viene a creare, mettono l'intestino in condizioni di pulirsi a fondo e riattivare le sue funzioni vitali.

È vero che sgonfia la pancia?
Sì. Il lavaggio del colon è efficace anche contro meteorismo e gonfiori, due disturbi provocati dalla disbiosi. In pratica, la pancia si "gonfia" perché le feci fermentano e ristagnano, determinando un assorbimento di sostanze tossiche da parte dell'organismo. Questi residui accumulati, unitamente alle sostanze tossiche prodotte dalla flora batterica alterata  avvelenano l’intero corpo fino a produrre numerose patologie nonche’ un indebolimento del sistema immunitario e una predisposizione alle gravi malattie del colon.

A chi fa bene l'idrocolonterapia?
Tutti in genere possono avere benefici immediati: un notevole senso di leggerezza e di benessere generale, la pelle diventa più luminosa. Risulta particolarmente indicato per chi soffre di problemi intestinali o di disturbi che possono essere correlati a un cattivo funzionamento del colon: una delle indicazioni principali è la stitichezza che viene risolta pulendo a fondo l'intestino e ripristinandone la normale funzionalità.

Quante volte è necessario praticarla?
Il numero dei lavaggi viene stabilito nel corso del colloquio iniziale con il medico, che, sulla base della patologia, consiglia un percorso idoneo al singolo paziente. Il numero delle sedute e' strettamente legato alla situazione clinica del paziente ed alla finalita' per cui si esegue il trattamento. Pertanto puo' essere sufficiente un solo trattamento oppure si puo' ripetere la terapia a distanza di una o piu' settimane per ottenere una pulizia completa. In caso di stitichezza ostinata , possono rendersi necessarie piu' sedute da eseguire nell'arco di alcuni mesi. Al termine del trattamento, per una terapia ottimale, il medico prescrive una terapia a base di probiotici o altri medicamenti che dovessero rendersi necessari per ripristinare l'eubiosi intestinale.

Può dare problemi all'intestino?
E' una terapia ben tollerata da parte dei pazienti e non presenta effetti collaterali né di breve, né di lungo periodo. Può essere effettuata a qualsiasi ora del giorno e non necessita di una particolare preparazione da parte del paziente.

Come viene effettuata una seduta di Idrocolontrapia?
Inizialmente viene effettuata una visita medica preventiva al paziente seguita da un'irrigazione o lavaggio intestinale che serve a fare una totale pulizia del colon e consiste nell'utilizzo di un piccolo specolo che il medico inserisce nel retto del paziente: questo specolo viene quindi attaccato ad un tubo di plastica che si collega allo strumento. Il Medico regola la quantità e la temperatura dell'acqua per l'irrigazione. Aprendo e chiudendo un rubinetto, l'acqua sale e defluisce dall'intestino, portando via i residui. L’idrocolonterapia permette una completa e profonda pulizia dell’intestino che non è possibile effettuare con altri mezzi. L’immissione di ossigeno e medicamenti attraverso l’acqua fornisce nutrimento alla flora batterica intestinale benigna. L’idrocolonterapia non provoca dolori né spasmi e viene ben accolta dal paziente. E’ consigliabile assumere nei 3 giorni precedenti alla prima seduta depurativa, delle sostanze naturali per ammorbidire le feci.

Le indicazioni principali sono:
• DISBIOSI INTESTINALE
• STITICHEZZA CRONICA, METEORISMO E FLATULENZA
• COLITI CRONICHE,COLON IRRITABILE,COLON ATONICO
• CANDIDOSI VAGINALE RICORRENTE
. PARASSITOSI INTESTINALE
• DERMATOSI ED ACNE
• ASMA E MALATTIE ALLERGICHE
• DEFICIT IMMUNITARI
• CEFALEA E DISTURBI DIGESTIVI
• PREPARAZIONE AD ESAMI DIAGNOSTICI DEL COLON E AD INTERVENTI CHIRURGICI DELL’INTESTINO

Controindicazioni
Le controindicazioni sono tutte le infiammazioni acute del colon, la gravidanza, recenti interventi chirurgici all'intestino.

La disbiosi intestinale
E’ un'alterazione della flora batterica intestinale che, per una serie di motivi, è sostituita da batteri, per lo più anaerobi (funghi, muffe, candida, ecc.) che sopravvivono e si duplicano in assenza di ossigeno, producendo formazione di aria, fermentazione, putrefazione e sostanze tossiche che sono riassorbite dai capillari, provocando un’intossicazione di tutto l’organismo. Da questo derivano una serie di disturbi come alitosi, cattiva digestione, gonfiore, stitichezza alternata a dissenteria, ma anche di sintomi di carattere generale che a prima vista sembrano non avere nessuna relazione con l’intestino: mal di testa, nervosismo, ansia, disturbi del sonno, depressione, stanchezza, acne, dermatiti, eczemi, invecchiamento della pelle, dolori articolari.
Le cause della disbiosi intestinale sono legate solitamente allo stile di vita:

▪ Alimentazione poco equilibrata
▪ Ritmi lavorativi stressanti
▪ Mancanza di attivita’ fisica
▪ Stile di vita irregolare che altera il ritmo sonno-veglia
▪ Utilizzo di farmaci specifici(antibiotici, lassativi, anticoncezionali, cibi contaminati da   fertilizzanti, conservanti)

Dr.ssa Bruno Marisa -  Medico Chirurgo

 

 green